Perché la politica familiare spegnerà la crisi mondiale

Posted on 15 febbraio 2011


Referenti privilegiati del Welfare State sono gli individui e le categorie collettive (di carattere sindacale), non i nuclei familiari (C. Colicelli, Famiglia e politiche sociali in Italia, in P. Donati, Secondo rapporto sulla famiglia in Italia, Ed. Paoline, Cinisello Balsamo 1991).

E’ una sottolineatura interessante, non solo per interessi socio-economici, ma per capire l’intero movimento e crisi della nostra epoca.

In economia la postmodernità è stata egemonizzata da soli due modelli: l’individualismo USA o il collettivismo del Welfare.
In università c’è stata la spaccatura tra materialisti ateologi e panteisti del pout-pourri.
In religione l’alternativa pare tra il fondamentalismo guerrafondaio (islamico od ebraico) e il sincretismo semi-razionalistico.

Non è che serva una terza via?
Che in economia, appunto sarebbe l’attenzione alla famiglia.
E via dicendo…

Posted in: crisi, società